L’informazione ci rende liberi !

Presentiamo la tesi di Nicola Ciancaglini, supportata dalla professoressa Elena Fabbri. La tesi è un approfondimento sugli effetti biologici prodotti dai campi elettromagnetici.

Nella presente, i risultati della ricerca hanno indicato che l’esposizione di cellule PC12 a campi elettromagnetici ad alta frequenza per 24 ore (1.8 GHz; SAR medio 2W/Kg; 5min on/10 min off) causa un aumento della velocità massima di reazione dell’enzima AChE.

 

Questo dato è in accordo con vari altri studi che hanno riportato un aumento o una diminuzione dell’attività dell’AChE in diversi tipi di cellule esposte a campi elettromagnetici a bassa o alta frequenza, indicando l’enzima come un bersaglio di questi segnali.

Scarica l’allegato della tesi di Ciancaglini Nicola

allegato

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.