L’informazione ci rende liberi !

Serata a Fano sull’elettrosmog presso il Centro Olistico Amor per Te di Brunella Giusti.

Inquinamento elettromagnetico:

I sintomi dell’inquinamento elettromagnetico possono essere aspecifici e di diversa gravità, e includono:

Effetti termici:

Aumento della temperatura corporea, soprattutto a livello di testa e occhi.

Effetti non termici:

Mal di testa e disturbi del sonno: Questi sono i sintomi più comuni.

Stanchezza, irritabilità, difficoltà di concentrazione: Possono essere causati da un sonno disturbato.

Problemi di memoria e di apprendimento: L’esposizione prolungata a campi elettromagnetici può interferire con le funzioni cognitive.

Disturbi dermatologici: Arrossamento, prurito e formicolio della pelle.

Problemi cardiovascolari: Aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna.

Danni al DNA e al sistema riproduttivo: Sono stati osservati in studi in vitro e su animali, ma la loro rilevanza per l’uomo è ancora incerta.

Inquinamento geopatico:

I sintomi dell’inquinamento geopatico sono simili a quelli dell’inquinamento elettromagnetico e possono includere:

Disturbi del sonno: Difficoltà ad addormentarsi, risvegli notturni e insonnia.

Stanchezza e affaticamento: Sensazione di stanchezza al risveglio e durante il giorno.

Mal di testa e dolori muscolari: Cefalee, tensioni muscolari e dolori articolari.

Problemi di concentrazione e di memoria: Difficoltà di attenzione e di apprendimento.

Disturbi dell’umore: Irritabilità, ansia e depressione.

Disturbi del sistema immunitario: Allergie, infezioni e malattie autoimmuni.

Misure di prevenzione:

È possibile ridurre l’esposizione ai campi elettromagnetici e geopatici adottando alcune misure precauzionali:

Inquinamento elettromagnetico:

Limitare l’uso di dispositivi elettronici: Spegnere i dispositivi quando non vengono utilizzati, utilizzare la modalità aereo quando possibile, tenere i dispositivi lontano dal corpo.

Aumentare la distanza dalle sorgenti di inquinamento elettromagnetico: Non dormire vicino a prese elettriche o elettrodomestici, allontanarsi dalle antenne di telefonia mobile.

Utilizzare schermature: Utilizzare schermi per computer e cellulari, installare tende anti-elettrosmog nelle abitazioni.

Inquinamento geopatico:

Ridurre il tempo trascorso in aree con alti livelli di geopatia: Se possibile, spostare il letto o la scrivania in un’altra area della casa.

Utilizzare schermature: Posizionare schermi geopatiche sotto il letto o la scrivania.

Consultare un esperto di geopatia: Un esperto può valutare la geopatia della casa e consigliare interventi per ridurre l’esposizione.

martedì 19 marzo
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.