L’informazione ci rende liberi !

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha classificato i campi elettromagnetici a radiofrequenza come “possibilmente cancerogeni per l’uomo” (gruppo 2B), ma la stessa OMS precisa che questa classificazione si basa su un’evidenza limitata e che sono necessari ulteriori studi per confermare o meno un rischio cancerogeno.

Alcuni studi hanno ipotizzato possibili effetti negativi, come:

Disturbi del sonno: l’esposizione a campi elettromagnetici a radiofrequenza potrebbe interferire con la produzione di melatonina, l’ormone del sonno.
Mal di testa e affaticamento: alcuni studi hanno associato l’esposizione a campi elettromagnetici a radiofrequenza a questi sintomi.
Problemi di concentrazione e memoria: l’esposizione a campi elettromagnetici a radiofrequenza potrebbe interferire con le funzioni cognitive.
Danni al DNA: alcuni studi hanno ipotizzato che l’esposizione a campi elettromagnetici a radiofrequenza potrebbe danneggiare il DNA.


Tuttavia, questi studi sono spesso inconsistenti e non sono stati replicati da altri ricercatori. È importante sottolineare che i livelli di emissione di radiofrequenza da reti Wi-Fi sono molto bassi e inferiori ai limiti di sicurezza stabiliti dalle normative internazionali.

Alcune precauzioni che puoi adottare per ridurre l’esposizione ai campi elettromagnetici a radiofrequenza:

Limita l’uso del Wi-Fi: spegni il Wi-Fi quando non lo usi e utilizza una connessione cablata quando possibile.
Posiziona il router Wi-Fi lontano da aree dove ti trovi frequentemente: ad esempio, non posizionarlo in camera da letto o vicino al divano.
Usa una rete Wi-Fi a bassa potenza: se il tuo router lo permette, riduci la potenza del segnale Wi-Fi.
Usa dispositivi con schermi anti-riflesso: questi schermi riducono la quantità di radiofrequenza che viene riflessa verso il corpo.
In conclusione, la ricerca sui possibili danni del Wi-Fi sul corpo umano è ancora in corso. E’ importante essere consapevoli dei potenziali rischi, ma non c’è motivo di allarmarsi. Adottando le opportune precauzioni è possibile ridurre l’esposizione ai campi elettromagnetici a radiofrequenza.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.